Archivio mensile Novembre 2018

DiAgenzia Immobiliare Arte Casa

Proposta di acquisto vincolata al mutuo: come funziona?

La maggior parte degli italiani per acquistare casa richiede un mutuo.

Scopri come funziona la proposta di acquisto vincolata al mutuo e come applicare questa condizione sospensiva.

In Italia acquistare casa è un’esigenza molto sentita: la maggior parte delle famiglie italiane vive in un’abitazione di proprietà e comprare un immobile è il sogno di molti.

Dato che non sempre è possibile sostenere questo importante impegno finanziario con le sole proprie forze, spesso l’acquisto è legato alla necessità di accendere un mutuo. Ecco che in molti casi, al momento di fare un’offerta per un immobile, si ricorre alla proposta d’acquisto immobiliare condizionata al mutuo.

Vediamo insieme cos’è e come funziona.

La proposta d’acquisto è un atto vincolante: se non presenta alcuna condizione sospensiva, l’aspirante acquirente è obbligato a mantenere fede alla sua proposta e a procedere con l’acquisto dell’immobile in ogni caso. Perciò, quando il mutuo è l’unico modo per poter davvero acquistare, una proposta di questo tipo costituisce un vincolo pericoloso, dato che sottintende l’obbligo per il compratore di adempiere ad una spesa che non ha i mezzi per sostenere.

Invece, se nella proposta d’acquisto viene inserita una condizione sospensiva relativa all’ottenimento del mutuo, è possibile ottenere l’inefficacia dell’obbligo di compravendita e la non validità della proposta nel caso in cui l’aspirante acquirente non ottenga il mutuo.

L’art. 1353 del Codice Civile prevede infatti che venditore e acquirente possano:

subordinare l’efficacia o la risoluzione del contratto o di un singolo patto a un avvenimento futuro ed incerto.

Nel caso preso in esame, l’avvenimento a cui si subordina il contratto è proprio l’ottenimento del mutuo.

Quindi se si desidera acquistare una casa ma non si ha la disponibilità economica per farlo senza che ci venga accordato un mutuo, inserendo come clausola l’inefficacia dell’obbligo di compravendita in caso di mancata approvazione del finanziamento nella proposta, se il mutuo non verrà concesso sia l’acquirente sia il venditore saranno liberi da ogni vincolo: il primo non dovrà sostenere una spesa per lui impossibile e il secondo eviterà di dover intentare cause legali.

Come applicare la condizione sospensiva?

Perché la condizione sospensiva vincolata alla concessione del mutuo diventi esecutiva, acquirente è tenuto a comunicare all’agenzia immobiliare entro un termine concordato (che viene indicato nella proposta stessa) se la Banca ha concesso o meno il mutuo o il finanziamento.

Se alla data fissata l’istituto di credito non ha ancora dato una risposta, si può:

  1. chiedere al venditore di prorogare la proposta d’acquisto con condizione sospensiva;
  2. risolvere il contratto, permettendo così al venditore di cercare un altro acquirente.

È essenziale che l’acquirente comunichi all’agenzia immobiliare quale delle due soluzioni intende adottare, perché in caso di silenzio la proposta d’acquisto accettata dal venditore diventa vincolante e si è obbligati a procedere con l’acquisto.

Quindi il supporto dell’agente immobiliare è fondamentale anche nella corretta stesura di una proposta d’acquisto che tuteli le parti coinvolte e nella gestione delle varie procedure che compongono la compravendita di un immobile.

Per comprare o vendere casa in provincia di Pisa con la sicurezza di curare ogni dettaglio della compravendita nel migliore dei modi e la garanzia di avere veri professionisti al proprio fianco, contatta l’Agenzia ARTECASA Immobiliare.

Ti spiegheremo tutto quello che possiamo fare per aiutarti nella realizzazione del tuo sogno.

DiAgenzia Immobiliare Arte Casa

Incarico in esclusiva all’agente immobiliare: fidarsi porta i migliori risultati.

Concedere l’incarico di vendita in esclusiva ad un’agenzia immobiliare rappresenta una soluzione vantaggiosa per effettuare la tua compravendita in modo sereno e sicuro. Ecco quali sono i motivi per cui è meglio affidarsi ad un solo mediatore.

Dare ad un agente immobiliare l’incarico in esclusiva significa impegnarsi per un certo periodo di tempo a riservare la trattativa dell’immobile in vendita al solo mediatore incaricato. Ciò comporta che l’agenzia scelta si interessi maggiormente al tuo immobile, dedicando un’attenzione speciale alla sua pubblicità e alla ricerca di potenziali acquirenti in linea col tuo cliente-tipo. La tua casa quindi si trova ad avere la priorità rispetto alle proprietà trattate anche dalle altre agenzie di zona.

Nei venditori invece è ben radicata la certezza che conferire contemporaneamente un mandato a più soggetti orientati al raggiungimento dello stesso scopo, accresce le probabilità di vendita in tempi brevi.

Niente di più sbagliato…

Il mandato non in esclusiva infatti rende l’agenzia svincolata dall’obbligo di prestazioni che vadano oltre l’operatività commerciale. L’agenzia non ha fretta di investire nella promozione di una casa che compare anche sui siti di molte altre agenzie.

Affidando un incarico di vendita in esclusiva, in pratica dai fiducia al tuo agente immobiliare e alle sue capacità professionali. Il consiglio è quello di cercare un mediatore competente e che ti dia sicurezza; entrando in sintonia con lui e instaurando un rapporto di stima reciproca potrai avere grandi risultati.

La fiducia paga sempre quando ci si rivolge a mediatori seri e competenti, come noi dell’Agenzia Immobiliare ARTECASA.

Oltre alla migliore promozione dell’immobile, ci sono altri motivi per i quali ad un venditore conviene affidare l’esclusiva.

1.GLI ACQUIRENTI.

In un certo senso affidare la trattativa della tua casa solo ad un agenzia immobiliare è già di per sé una forma di pubblicità. Perché? è semplice… chi cerca seriamente casa visita i siti delle agenzie della zona che gli interessa per cercare l’immobile che faccia al caso suo; far comparire la tua casa sui siti di varie agenzie, potrebbe veicolare un messaggio sbagliato all’acquirente, che potrebbe chiedersi come mai servono così tanti mediatori per trovare qualcuno interessato… e magari arrivare a pensare che l’immobile abbia delle problematiche che lo rendono difficile da piazzare.

2.LE COLLABORAZIONI DELL’AGENZIA.

Il fatto che tu dia l’esclusiva ad un’agenzia immobiliare non toglie che questa possa avvalersi di valide collaborazioni esterne di altri colleghi e nuovi canali per concretizzare in fretta la vendita. Anzi, al contrario… per gestire al meglio la visibilità del tuo immobile le migliori agenzie utilizzano strumenti all’avanguardia per offrire servizi sempre di maggiore qualità. Ad esempio l’Agenzia Immobiliare ARTECASA, aderisce al network Casain24ore, la prima piattaforma immobiliare della Provincia di Pisa, sulla quale inserisce i propri annunci, pubblicati quindi non solo sul sito web dell’agenzia. Insomma: il massimo della visibilità senza che tu debba preoccuparti di nulla.

3.UN SOLO REFERENTE.

Affidare l’incarico in esclusiva implica avere a che fare con una sola agenzia; avere un solo referente sulla vendita del tuo immobile ti permetterà di tenere la situazione sempre sotto controllo e avere le idee chiare su come sta procedendo il lavoro del tuo agente immobiliare di riferimento. Dare l’incarico a più agenti senza esclusiva in realtà porta a non instaurare un vero rapporto di fiducia con nessuno.

Quali sono gli obblighi del venditore e dell’agente immobiliare a cui dà l’esclusiva?

Dare un immobile in esclusiva implica dei doveri sia per il venditore che per il mediatore.

Quest’ultimo dovrà rispettare un unico, grande imperativo: impegnarsi al massimo nel periodo di tempo stabilito a fare il possibile per concludere l’affare e a soddisfare le esigenze del cliente; cosa che per noi dell’Agenzia Immobiliare ARTECASA, più che un obbligo, costituisce la sfida appassionata che ogni giorno sorridendo ci proponiamo, per offrire solo il meglio a chi ci sceglie come guida nella sua trattativa.

Il venditore da parte sua deve rispettare questi 3 punti; non può:

  • affidare l’immobile ad altre agenzie dopo aver firmato l’esclusiva;
  • vendere l’immobile da solo;
  • tornare sui propri passi riguardo alla vendita dell’immobile per tutta la durata dell’incarico.

In pratica, deve impegnarsi a non violare l’obbligo dell’esclusività, cosa che non sarà difficile avendo un pò di buon senso e la certezza di aver firmato l’incarico in esclusiva con l’agenzia giusta.

Se cerchi dei professionisti che ti aiutino a vendere il tuo immobile alle migliori condizioni di mercato e in tempi rapidi, l’Agenzia Immobiliare ARTECASA è la soluzione giusta per te.

Contattaci per altre informazioni.

Ti aspettiamo!